Sto caricando la mappa ....

Indirizzo
Via di Moncioni
Montevarchi


Il Ne Pas Couvrir! Festival dell’Arte, nasce nel 2006 da un’idea dell’Associazione Diversi Uguali, un gruppo di 5 ragazzi pressochè ventenni, per festeggiare l’avvio della propria attività.

Il desiderio comune di attivarsi, creare nuovi spazi liberi e condivisibili, la necessità di aprirsi alle nuove esigenze dei giovani del territorio, dar voce alle proprie passioni e ai propri sogni, danno vita ad un grande evento aggregativo a fruizione gratuita che si pone l’obiettivo di creare nuovi movimenti e stimoli all’interno della realtà valdarnese.

Il Ne Pas Couvrir! si identifica come il Festival di tutti e per tutti, in un’ottica a-politica, che sposa come fine quello della condivisione dell’Arte e della Cultura nelle sue più sfumate accezioni, mirando alla sensibilizzazione artistica e sociale, appoggiando ogni anno progetti di cooperazione del territorio nazionale ed internazionale.

Nel corso delle edizioni la manifestazione è notevolmente cresciuta, rendendo necessaria una progressiva ristrutturazione dello staff. Così, nel 2013, è stata costituita l’associazione “Ne Pas Couvrir!” che si occupa unicamente della pianificazione dell’evento.

11123740_886593828064088_2045944235_n

Passione è la parola d’ordine per accedere al dietro le quinte del festival in quanto viene integralmente allestito da volontari che prestano la loro opera a titolo totalmente gratuito.

I lavori non si concludono mai, la fine di un’edizione segna l’inizio di una nuova fase di Ideazione che nel mese di Gennaio si concretizza con la formazione di équipe tematiche. Ogni membro si trova così impegnato in riunioni a cadenza settimanale sia con il proprio gruppo di lavoro che con il team al completo. Un periodo lungo ed impegnativo, ma necessario, per l’ottima riuscita della manifestazione nel mese di Luglio.

Ciascuno contribuisce, in base alle sue capacità e compentenze, sottraendo tempo ed energie al proprio privato per donarli alla comunità. La ricompensa? Essere parte attiva della collettività, di un grande movimento di persone, arte e cultura.

La partecipazione, dei volontari, dei musicisti, degli artisti, degli espositori e soprattutto del pubblico, è la vera forza che muove l’evento, nel pieno rispetto dell’idea di cittadinanza attiva che sottende il NPC!

Prossimi Eventi qui

Non ci sono dojo